ZAMASPORT HEADQUARTER, NOVARA

Nuovo edificio per uffici e produzione di Zamasport, Novara.
2017 – in corso

 

TRA CREATIVITÀ E INDUSTRIA

 

Coniugare in un unico edificio la doppia personalità creativa e industriale di un’azienda che può essere definita l’engineering dell’alta moda.

 

Il tessuto, materia prima per l’attività di Zamasport, con le sue curve e sinuosità, pieghe e contro pieghe, ha ispirato le geometrie che caratterizzano l’architettura dell’edificio e ne definiscono la personalità, in un confluire di creatività, conoscenza, artigianalità e tecnologia.

 

Il nuovo edificio diventa cerniera tra le varie costruzioni esistenti del sito industriale, riqualificandone l’immagine e razionalizzandone gli aspetti logistici.
È un volume semplice e compatto, che ottimizza gli aspetti energetici e funzionali e scopre al suo interno un giardino sospeso, su cui affacciano al primo piano gli uffici e tutte le salette prova.

 

La qualità architettonica è ottenuta con materiali naturali, semplici e industriali, ma arricchiti da dettagli e lavorazioni che ne nobilitano e qualificano l’immagine, a partire dalla superficie a vista dei pannelli prefabbricati delle facciate in calcestruzzo autopulente e fotocatalitico: realizzata con un cassero che riprodurrà il drappeggio verticale di un tessuto, conferirà morbidezza a un materiale ‘duro’, qualità e ricchezza a un componente povero.

 

Per tutti gli ambienti previsti, produttivi o direzionali, gli spazi interni sono pensati con finiture semplici e industriali ma performanti per il raggiungimento del comfort sensoriale, della flessibilità e della ridotta manutenzione nel tempo.

 

Acustica, microclima e luce hanno un ruolo strategico nel definire ambienti di lavoro innovativi e dinamici, progettati per le persone, con spazi duttili, diffusi, condivisi, e versatili per un utilizzo sempre più creativo, permeabile e flessibile degli spazi.
Una particolare soluzione illuminotecnica permette di modificare la qualità della luce nelle salette prova per adattarla alle cromie delle varie collezioni.

 

Le trasparenze proiettano gli spazi all’esterno e ne dilatano percettivamente i volumi, creando una stretta relazione tra persone e natura.

 

L’obiettivo è fare un uso etico delle risorse, quando servono e dove servono, per rendere manifesta una cultura aziendale sensibile alle persone e all’ambiente: una texture equilibrata tra creatività, manualità e industria.

 


CREDITI

Committente ZAMASPORT
Superfici – magazzino 780 mq; produzione 1570 mq; uffici 1350 mq.
Frigerio Design Group – Concept / Progetto architettonico definitivo ed esecutivo
Collaboratori  Enrico Frigerio con Daniele Bona (capo progetto), Fabio Valido, Maurizia Sola, Serena Cambiaggio.
Strutture – Ing. Tettamanti
Impianti – Energy Engineering Srl.