Höfdbakki HOOFFICE BUILDING, REYKJAVIK (ISLANDA)

Riqualificazione del complesso Höfdbakki.
Concorso internazionale.
2013

 

Una cascata di luce

 

Riflessi, acqua, ghiaccio, e una cascata di luce naturale per la nuova immagine del Bogahús: riqualificare il complesso Höfdbakki ispirandosi ai principali elementi naturali che caratterizzano il territorio, come la Godafoss, una delle più famose cascate ad arco, e i tetti verdi.

 

Questi elementi re-interpretati definiscono la planimetria generale; un fiordo ‘verde’ ordina, orienta e ridisegna il nuovo ingresso, connesso da un percorso pedonale ai vari parcheggi.
La nuova geometria modifica la rigida percezione dell’immobile e dell’intero complesso, rendendola più dinamica e intuitiva.
Sotto due tetti verdi si realizzano due estensioni del Bogahús, con un nuovo foyer comune, una caffetteria e una sala per il self service.
Gli spazi sono aperti a tutti gli abitanti del quartiere Höfdbakki per diventare un punto di aggregazione, di ritrovo e di riferimento: un nuovo landmark. Questi nuovi spazi distribuiscono inoltre ai vari punti di risalita dell’edificio.

 

Gli spazi interni sono pensati come vuoti da allestire; abbandonata la rigida distribuzione centrale, si passa ad un impianto ‘frattale’ che si sviluppa nello spazio secondo necessità; gli ambienti vengono ristrutturati come una successione di atmosfere inaspettate che sollecitano i cinque sensi e stimolano le emozioni.

 

Il progetto punta al comfort sensoriale, per ambienti dove luce, temperatura e acustica siano quelli idonei al lavoro da svolgere.

 


CREDITI

Committente Nordic Build
Superfici lotto: 53.000 mq; uffici: 5.000 mq; foyer: 590 mq; mensa: 610 mq; shop: 360 mq.
Frigerio Design Group Coordinamento generale / Progetto Architettonico
Collaboratori Enrico Frigerio con D. Bona, F. Valido, C. Ginocchio, G. Pasqualini Galliani.
Impianti e controllo costi Politecnica